Autore: lucasarduke450 (Pagina 2 di 20)

Mi racconto …

Video di me stesso, cosi come sono, per raccontare la vita in Svezia e come sono arrivato fin qui con le gioie e coi problemi… Scusate per le riprese, (senza tanti tagli, troppo lunghe e non negli standard modali..e chissenefrega!!!) le prossime saranno migliori!!! Pure i miei capelli!!! 😂

6 Maggio, vento e neve con le piste di Duved avvolte dalle nubi … stagione skii si protrae fino a giugno?? Temperatura serale di zero gradi.

7 Maggio, ancora neve e fresco come fossimo a Dicembre!!! Sciata pomeridiana serale con Ugo sopra casa. Incontro di renne sulle piste finali!!!! Video completo

8 Maggio, giretto skialp serale con Ugo  a cima Ugo . Meteo davvero pazzo con nevischio, sole e pioggia . Stasera si va sottozero e prossimi giorni ancora neve e freddo per la stagione!

Duke, il ritorno!

sotto l’ultima foto di Duke prima del rimessaggio (ottobre 2019)

Duke in Duved, 4 maggio 2020

 

Ciao Camper Duke! Finalmente ti ho ripreso dal rimessaggio!! Grazie ad Az e Omid! Dovrò trovarti un parcheggio appropriato visto che, tristemente, Camp Duved non esiste più…

Caro Duke, troverai ancora tanta neve soprattutto in montagna e  strade “calme” più del solito. Chissà se riusciremo ad andare all’estremo Nord, visto che siamo in aspettativa di …. lavoro

Ti dovrò pure pulire dentro e soprattutto fuori!! sei lercio!!! Ti ho controllato le batterie e mi sembrano ok!! Sei stato “alimentato” bene dai tuoi “guardiani”…

IL CAMPER

A cosa serve Facebook

A cosa serve Facebook? cosa serve avere internet in un cellulare? chi si stà sfregando le mani per questo? diciamo tutti, sia le vittime inconscie che i carnefici. E diciamo tutti …”non ci faremo controllare mai!! rivoluzione! vogliamo la liberta!” … di buttare nel cesso questo grande virus che si chiama Android o windows for smartphone… Ma state calmi ora arriva la superpotenza 5G!!! Gli orecchioni diventeranno antenne, gli occhi saranno sempre piu cinesi e miopi, il cervello risucchiato dallo schermo e dalle fakes …

Riposto alcune mie “perle” qui per capire (e capirmi) quali molle mi portano a pubblicare post in un social network pieno di confusione, frustrazione, invidia e scompensi di ogni genere … che mi portano a diventare uguale al sistema, frustrato, malato e contaminato da cattiveria e competizione da “io ho vinto con…”

 

Gli italiani fanno l’italia, se l’italia non va bene di chi è la colpa? Siamo troppo cianfaroni, lamentoni ed egoisticamente furbi per essere una nazione Forte, coesa e di ampie vedute di progetti futuri… Se Un bambino fa le burla, I capricci Ed I dispetti riceve quel Che si merita Dai genitori. Maggiori controlli e severita per il proseguo finche non si calmera’. Se Un bambino è bravo Ed apparentemente calmo e non rompe… Ricevera’ fiducia, responsabilita e piu liberta da parte dei genitori…………….

Io MI domando… MA perche gli italiani devono essere sempre cosi lamentevoli? MORIRE DI FAME? ma sapete Cosa significa? Chiedere a chi veramente muore di fame!!! Dai per favore… Avete lavorato fino ad Ora, chi ha redd cittadinanza, chi vive con (ahime o per fortuna) con I genitori pensionati…, ai pensionati poveri e a chi non Tira a fine mese purtroppo il virus nn ha cambiato le cose. ALLORA MA CHI SI Lamenta? I soliti piagnucoloni speculatori Che non Hanno piu la Nutella da mezzo kilo MA solo Un kinderino. Smettiamo di lamentarci quando sotto il materasso abbiamo tanto, abbiamo la cassa integrazione, abbiamo tante cose Che Un povero barbone o morente Vero di fame (Africa ad esempio?) non sa Che significa!!! Abbiamo DECENZA E RISPETTO!!!

Sono arrivato a una conclusione che gli uomini sono tutti uguali, egoisti, irresponsabili finche l’acqua non tocca la gola… Non ci sono popoli piu responsabili di altri, ci sono popoli Che rispettano di piu le regole piu Che altro per tornaconto personale. Nessuno bada in definitiva alla salute del vicino…

Ora esce Che la terapia intensiva serve a poco… Si muore di trombosi generalizzata… E quando arriva ai polmoni sei quasi spacciato. Difatti oggi nessuno si lamenta piu di carenza dei posti intensivi…. Intanto si sono spesi soldi e campagne sbagliate per non parlare delle diagnosi e cure…. IL mondo medico è pieno di incertezze…. CHI FA IL DIO MEDICO sbaglia (e dovra pagare) sulla pelle dei poveri malcapitati!

MI dispiace constatare Che se parliamo di responsabilitá… Tra i giovani… È meglio non aspettarsi granche! Come si fa a puntare sulla loro responsabilita per non diffondere il virus? 🤔🤔😢

 

Mi fermo qui, possono bastare…. per capire che sono parole che hanno un impatto di 5 secondi sul cervello. Magari non capiamo nemmeno il senso e credendo di  averlo capito ci scagliamo come dei leoni a difendere le nostre frasi di risposta… Se aspettavamo 5 minuti queste frasi passavano senza danno per la testa e volavano via… ? volavano in altre persone pari pari per alimentare il circo fittizio delle “sane opinioni”.  Una perfetta tempesta di frasi raccolte e rimescolate per …. NULLA! O FORSE A QUALCUNO PIACE CHE CI SCANNIAMO E DIVERTIAMO COSI?

I CONTROLLORI, I GOVERNATORI, I MARKETISTI E I RACCOGLITORI DI MIRTILLI CIOE’ I COOKIE FACILI E DEI PROPINATORI DI SERVIZI E PRODOTTI SUBLIMINALI. PER NON PARLARE DEI LADRI E CRIMINALI TELEMATICI… AH DIMENTICAVO GLI AVVOCATI!!!! SI…… GLI AVVOCATI DELLA PRIVACY E DELLA CALUNNIA E DELLE DENUNCIE … tanta roba, tanti interessi, tante persone che mangiano con FB (o altri social).

Ci lamentiamo di essere rintracciabili quando loro sanno già la taglia delle nostre mutande e mi fermo solo a quello… Siamo dei perfetti stupidi superficiali, guardiamo tutto e di piu senza renderci conto di essere in “the trouman show”.  Spiati, infervoriti gli uni contro gli altri e cazziati!

Devo dimenticarmi il cellulare a casa e raccogliere il mio corpo e cervello assieme, per camminare nella foresta! cosi mi accorgo che respiro e il tempo passa meno veloce… le foto le farò … anzi le faccio con la mente!!!!

Ormai il cellulare (al contrario del piu “sano” computer) è la nostra macchina di identità… Noi non siamo più il codice fiscale ma siamo la password per entrare nella nostra ID bank. La banca dati del chi siamo, dove abitiamo, quanti soldi abbiamo, cosa facciamo e cosa vediamo!! poi il microchip dirà anche il nostro stato reale di salute, quanta speranza di vita abbiamo e se vale la pena che ci curano oppure no! ahhh la speranza di vita biologica!!!

Ma dai su….Fb serve per scambiarsi i bacini e gli auguri, raccogliere fondi e money per giuste cause, per vedersi su messenger in tutto il mondo! Non essere cosi … Vero?

ANCHE QUESTE SONO SOLO PAROLE , 5 SECONDI E…. NO!!!! …. queste rimangono come quando voglio io!!! le possono vedere chiunque, senza censure, senza spam ne troll

Sarebbe bello eliminare FB e regalare ad ogni mente pensante un proprio sito blog di qualsiasi cosa si voglia…  sarebbe interessante vedere cosa potrà succedere. Probabilmente saremo meno cattivi, piu selettivi ed intelligenti a cercare, parlare e scrivere quando serve veramente!!!! Ma non succederà mai, le masse e le immunità di gregge devono essere governate da un “SISTEMA CENTRALE DITTATORIALE….”

PS. ora dovrei divulgare (parolona per me) questo articolo sui social….. come di solito faccio… Ma allora me cade tutto!!!  RESISTI LUCA, NO !!!

 

Polmoni

“Preferisco rischiare la morte in montagna, libero… E preferisco rischiare la morte in un paese come la Svezia che sicuramente non imporra vaccini di massa…”  Luca

 

 

I polmoni hanno bisogno di aria  pura, fresca, fredda, libera…. di LIBERTA’! I polmoni devono essere messi in condizione di espandersi e di contrarsi per accogliere la vita! Devono essere allenati ad accumulare più aria quando siamo sotto sforzo. Ma i nostri polmoni, il più delle volte, non li alleniamo ed accolgono solo che schifezze, aria inquinata, smog, polveri sottili e microsottili, onde elettromagnetiche dannose, batteri, virus… SIAMO MESSI A DURA PROVA DA QUESTO AMBIENTE! IL NOSTRO AMBIENTE MALSANO! abbiamo cura di ciò che vediamo del nostro corpo ma non di quello che non vediamo come ad esempio gli organi interni ed, i polmoni, sono gli organi meno pensati e che, se ammalati, portano a gravi conseguenze . Le malattie che colpiscono l’apparato respiratorio infatti, causano moltissimi morti ogni anno. Allora perchè non vogliamo bene ai nostri polmoni, bronchi ??

Dobbiamo ricercare luoghi adatti, meno affollati e meno inquinati per correre, allenarci, ed aprire il respiro sempre di più. Non è facile ma avere polmoni piu forti e sani significa vivere meglio e più a lungo. Asme, allergie…ahinoi disastri cronici.

Sono fortunato perchè attualmente vivo in un paese, la Svezia, dove l’attività fisica è primaria per la vita, respirare fuori di casa è fondamentale! Gli svedesi sono fortunati per l’aria pulita anche se gelida. Il corpo così diventa piu forte ed immune. I polmoni vengono meno attaccati da malattie comuni come asme e bronchiti. E, vedremo come andrà a finire questa pandemia. Incrociamo le dita.

Personalmente sento forte il bisogno, soprattutto in questi ansiosi giorni, di uscire e mettere alla prova i miei polmoni. Rigenerarli ed ossigenarli. E’, come quando apri le finestre di casa per cambiare aria! Ripeto sono fortunato perchè oggi, qui in Scandinavia, lo posso fare.  Spero che in Italia e in qualsiasi posto del mondo non si baratti la salute dell’aria aperta con la falsa sicurezza e benessere dello stare in casa. Spero che non si baratti un vaccino per far meglio circolare il sangue assieme a cose strane nel nome della salute e della vita… i polmoni e i nostri organi non hanno bisogno di intrusi nemici-amici … ma di cure, se necessarie, vere e sane. I polmoni sono la casa del nostro respiro, della nostra aria vitale, del nostro Spirito! Ricordiamocelo!

 

Video 296 – pubblicato nel mio canale Youtube AVVENTURE BOREALI, il 22.04.20:

Il mio camper Duke ai tempi del coronavirus

Ciao mio camper Duke! Come te la passi al rimessaggio coperto? Ancora un mese e ti riprendo, forse… forse due. Qui fuori stanno succedendo tante cose e gli essere umani sono tutti sconvolti come pure le strade e le attività. Avrai voglia di accenderti e di viaggiare. Di essere cullato e ripulito. Quando sarà il momento, non ti preoccupare, ti porterò in Italia per la revisione (entro fine giugno) e per i controlli di “salute”. Tu sei nato e rimarrai italiano!! Te lo prometto e andrai su e giu dalla Scandinavia tante volte!! Lo spero. Anche se io e te dovremmo passare momenti di attesa difficili… con strade, confini, libertà di viaggio pesantemente compromessi. Speriamo nel tempo e nel buonsenso…..

IL MIO CAMPER DUKE

 

Il coronavirus in Svezia

Clicca sui link qui sotto per gli aggiornamenti IN TEMPO REALE!

ps. non commenterò e non esprimerò piu considerazioni in merito (ne in pro ne in contro). Ognuno legga i dati come vuole!

Monitoraggio corona virus in Svezia e nel mondo

Coronavirus in Svezia per regioni

https://www.krisinformation.se/detta-kan-handa/handelser-och-storningar/20192/myndigheterna-om-det-nya-coronaviruset

Https://www.1177.se

Il numero 1177 è il telefono per aiuto sanitario

 

https://www.folkhalsomyndigheten.se/smittskydd-beredskap/utbrott/aktuella-utbrott/covid-19/bekraftade-fall-i-sverige/

 

https://www.1177.se/Vastra-Gotaland/aktuellt/aktuellt-i-vastra-gotaland/coronavirus/

 

https://c19.se/

 

coronaviruset-covid-19 ad Åre :

Aggiornato il 24 marzo alle 19 18:00

Il comune di Åre sta seguendo da vicino lo sviluppo del virus corona covid-19 e ora stiamo lavorando nella posizione del personale, il che significa che pianifichiamo il modo in cui gestiamo le nostre operazioni in caso di grave insorgenza del virus.

Collaboriamo regolarmente con la regione Jämtland di Härjedalen, il consiglio di amministrazione della contea di Jämtland e le imprese regionali e locali allo scopo di limitare la diffusione dell’infezione sulla base delle linee guida dell’autorità sanitaria pubblica.

Le linee guida dell’Autorità Sanitaria Pubblica affermano che puoi andare al lavoro, a scuola e simili, come sempre, purché tu non abbia sintomi, come russare, mal di gola, tosse, difficoltà respiratorie o febbre. Se hai ricevuto altre direttive dal tuo datore di lavoro o dalla scuola relative al lavoro a distanza o agli studi a distanza, dovresti ovviamente seguirle.

Se sei malato, resta a casa finché ti senti male e attendi almeno due giorni dopo aver guarito prima di tornare a lavoro e a scuola di nuovo.

Questa pagina viene aggiornata almeno una volta al giorno dal lunedì alla domenica.

Informazioni attuali 24 marzo

  • Misure relative alle stazioni sciistiche
    Martedì 24 marzo, l’Agenzia della sanità pubblica ha annunciato che non è rilevante chiudere le stazioni sciistiche in Svezia. Vogliamo anche chiarire che il comune di Åre non ha alcuna possibilità legale di chiudere le stazioni sciistiche come è stato fatto in Norvegia.Nei giorni scorsi, l’Agenzia per la sanità pubblica ha condotto un dialogo con le stazioni sciistiche svedesi, i consigli e le regioni amministrative della contea interessati, che ha portato a una serie di misure per ridurre la diffusione dell’infezione. Le misure includono l’arresto dopo lo sci, il cambio delle strutture delle code negli impianti di risalita e il noleggio per creare la distanza tra le persone, gli impianti di risalita chiusi e le procedure di pulizia estese.Qui puoi leggere di più sulle misure che SkiStar sta adottando ad Åre
  • Prima delle prossime vacanze di Pasqua
    Sappiamo che molte persone hanno in programma di recarsi nel nostro comune durante le vacanze di Pasqua. L’autorità di sanità pubblica ha lanciato un invito generale al pubblico a riflettere sui propri viaggi imminenti in Svezia un tempo supplementare e valutare se i viaggi siano realmente necessari per lo svolgimento. Chiunque sia malato non dovrebbe viaggiare affatto. La richiesta dell’autorità sanitaria pubblica mira a rallentare la diffusione del coronavirus covid-19 in Svezia e a non sovraccaricare l’assistenza sanitaria nelle città più piccole.Maggiori informazioni sui viaggi in Svezia sul sito web dell’Agenzia per la salute pubblica
  • Nuove regole per ristoranti, bar, locali notturni e caffè
    Mercoledì 25 marzo, l’autorità sanitaria pubblica emetterà un nuovo regolamento. In breve, il regolamento significherà che solo i ristoranti dovrebbero essere fatti in ristoranti, bar, discoteche e caffè. Scrivi al dipartimento ambientale del Comune di Åre all’indirizzo mks@are.se  se hai domande a riguardo.

 

Clicca sui link sopra per gli aggiornamenti IN TEMPO REALE!

 

 

 

old news 16.03.20

Evita i contatti sociali se hai sintomi

L’autorità di sanità pubblica esorta le persone con sintomi, anche lievi, a evitare contatti sociali per non infettare gli altri. Questo vale sia nella vita lavorativa che nella vita privata.

  • Resta a casa finché ti senti male. Attendere almeno due giorni dopo il recupero prima di tornare al lavoro o a scuola.
  • Per quelli di voi che lavorano nella cura degli anziani e nella cura degli anziani, è estremamente importante non andare a lavorare se si manifestano sintomi di infezione respiratoria.
  • Come membro della famiglia, dovresti evitare visite non necessarie negli ospedali e nelle case per anziani e non fare mai una visita se hai sintomi respiratori.

Sintomi di covid-19

I sintomi più comuni sono:

  • tosse
  • febbre
  • disturbi respiratori
  • corizza
  • mal di gola
  • mal di testa
  • dolori muscolari e articolari
  • nausea

La maggior parte delle persone che ottengono il virus non si ammalano gravemente, ma un numero di casi di sintomi più gravi è stato segnalato come difficoltà respiratoria e polmonite. Non ci sono segni di rimanere condizioni croniche dopo il recupero.

Devo testare per covid-19?

Quasi tutti coloro che ottengono covid-19 hanno sintomi lievi e si sentono  sani senza aver bisogno di cure mediche. Pertanto, non ci sono ragioni mediche per provare chiunque abbia sintomi come tosse, mal di gola, febbre o qualsiasi altra cosa che possa indicare covid-19, ma che potrebbe anche essere un’altra infezione.

L’autorità di sanità pubblica raccomanda il campionamento di persone che sono state gravemente ammalate da febbre o sintomi respiratori e che devono essere ricoverate in ospedale. Inoltre, si raccomanda il campionamento per il personale che lavora con l’assistenza sanitaria e l’assistenza agli anziani e che hanno febbre o sintomi respiratori che potrebbero essere dovuti a covid-19.

Rischio molto elevato di diffusione dell’infezione in Svezia

L’autorità di sanità pubblica sta ora vedendo segni di una  diffusione sociale nella regione di Stoccolma e nella regione Västra Götaland. Attualmente non esiste una diffusione generale dell’infezione nel resto del paese, ma il livello di rischio è stato elevato a “un rischio molto elevato di diffusione sociale in Svezia”.
I casi Covid-19 sono stati confermati in Svezia. Molti casi confermati sono persone che sono state infettate all’estero o che sono state in contatto con qualcuno infetto al di fuori della Svezia.

nota Krisinformation.se non pubblica dati su infetti o deceduti in Svezia, ma fa riferimento alle informazioni sull’epidemia dell’autorità di sanità pubblica .

gruppi a rischio

Secondo un ampio studio cinese, le persone anziane e le persone con malattie di base sono sovrarappresentate tra coloro che sono gravemente malati. Ma lo studio mostra anche che solo una piccola parte di questi gruppi soffre di gravi infezioni. Rapporti dall’Italia indicano anche che le persone di età superiore agli 85 anni sono il gruppo più vulnerabile. Secondo l’autorità della sanità pubblica, oggi è difficile sapere se sarebbe lo stesso in Svezia.

Quindi eviti l’infezione

Le misure preventive generali contro l’infezione sono:

  • Evitare di toccare il viso o gli occhi. L’infezione si diffonde attraverso le mucose degli occhi, del naso e della bocca.
  • Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone. Gli agenti infettivi si bloccano facilmente sulle mani. Pertanto, lavarsi spesso le mani con sapone e acqua calda per almeno 20 secondi. Lavati sempre le mani quando torni a casa o quando vai al lavoro dopo essere uscito, prima dei pasti, durante la manipolazione degli alimenti e dopo una visita in bagno.
  • Evitare il contatto con persone malate.
  • Se tu stesso sei malato, resta a casa. Tossire e starnutire nella piega del braccio o in un fazzoletto di carta. Quando tossisci e starnutisci, si diffondono piccole, piccole goccioline contenenti agenti infettivi.

Governo per ridurre la diffusione dell’infezione

Gli sforzi per fermare la diffusione dell’infezione sono guidati da diverse autorità e attori a livello nazionale, regionale e locale.

Ecco alcuni esempi di azioni:

  • Divieto di raduni pubblici ed eventi pubblici con oltre 500 persone, secondo una decisione del governo dell’11 marzo.  Maggiori informazioni sui tipi di incontri di cui si tratta sul sito web della polizia . La selezione di 500 persone è dovuta al fatto che solo eventi più grandi possono attrarre persone da diverse parti del paese. Il trasporto pubblico, i luoghi di lavoro e le scuole non sono coperti dal divieto. L’autorità di sanità pubblica ha ritenuto che al momento sia importante che le persone sane possano continuare a lavorare e andare a scuola.
  • Nel bilancio rettificativo aggiuntivo del governo , è stata presa la decisione di rinviare il giorno delle elezioni.
  • Il governo propone di sospendere temporaneamente l’obbligo di certificati medici dall’ottavo giorno di calendario del periodo di retribuzione per malattia. Ciò significherebbe che la persona malata può rimanere a casa senza un certificato medico per un massimo di 14 giorni senza perdere il diritto alla retribuzione per malattia.  Link alla conferenza stampa del governo .

Se ti senti preoccupato

In questo momento, molte persone sono preoccupate per il virus corona. Sul sito web della Croce Rossa puoi trovare consigli su come aiutarti quando la paura prende il sopravvento.

Puoi anche chiamare il clero in servizio al 112 o contattare la chat della Chiesa svedese online.

 

old news

31.01.20 La Svezia ha una forte organizzazione per la protezione dalle infezioni

13.02.20 Nessuna diffusione del nuovo virus corona in Svezia

22.02.20 La Svezia ha un bassa probabilità che il virus si diffonda in maniera decisa. Un solo caso positivo (del 31.01) è stato rilevato in zona Jönköping, una donna giovane già fuori pericolo! quindi rischio molto basso ma ciò non vieta la quarantena forzata per persone ammalate e sospette! questo per evitare il rischio propagazione!

In Svezia c’è giusta preoccupazione ma non troppi allarmismi, il sistema si sente (speriamo) sicuro e si dice fiducioso che la malattia non porti elevata mortalità tra persone sane. Discorso differente per persone già deboli ed anziane. Il vaccino sarà pronto non prima di un anno e mezzo…

Precauzioni e norme igieniche per evitare il virus sono comuni alle altre influenze.

Non vi sono scali-voli diretti da Wuhan direttamente in Svezia

28.02.20 Basso rischio di diffusione generale del nuovo virus corona

Il contenuto si applica a Västra Götaland

28 febbraio 2020 alle 16:20: l’autorità sanitaria pubblica ora stima che vi sia un alto rischio che le persone vengano rilevate in Svezia infettate dal nuovo virus corona all’estero. Ciò è dovuto ai recenti sviluppi nel mondo. Allo stesso tempo, il rischio di diffusione generale dell’infezione in Svezia è valutato basso.

In totale, quattro persone sono ora risultate positive nel Västra Götaland, tre delle quali fanno parte della stessa catena di infezione. Il monitoraggio completo delle infezioni è in corso in collaborazione con l’autorità sanitaria pubblica e altre unità regionali di protezione dalle infezioni.

Percezione, responsabilità e restrizioni coronavirus in Svezia

Distanza di sicurezza – di  SARAH SCORPATI – giornalista Mediaset-

CLICCA QUI IL VIDEO intervista

CLICCA QUI INVECE PER IL VIDEO INTEGRALE

 

10 Aprile scappatella in Norvegia (per tre metri). Strada Duved-Verdal (322/72). Attenti a non incontrare controlli norvegesi come da avvisi. Pena il dietrofront oppure se si vuole entrare in Norvegia la quarantena preventiva obbligatoria di due settimane. Anima viva in giro per le strade, molte famiglie gia’ riunite nelle loro (seconde) case, chi gia in preparazione Picnic all’aperto. Dopo Pasqua la Svezia adotterà qualche restrizione? Probabilmente la zona di Stoccolma verrà chiusa? ripeto, forse…(?), solo dopo Pasqua…

CLICCA QUI IL VIDEO: “SCAPPATELLA IN NORVEGIA (PER TRE METRI) !!!

 

11 Aprile giornata ottima tra passeggiata Ugo, grangiro con sci e pelli toccando tutte le quote fino al Mullfjället (tra su e giu 900 metri dsl circa), pomeriggio con Mari alla splendida ancora ghiacciata cascata Ristafallet e poi giro in auto fino a Järpen per vedere la situazione “effetto coronavirus”. Paese deserto e tutto chiuso. Bene. Poi ad Åre a fare una veloce spesa alla Coop, quattro persone dentro. Åre deserta e fantasma. Bene, allora molte persone hanno capito anche se noi siamo stati gli unici appena entrati a disinfettarci le mani con l’apposito dispenser alcool ed usare i guanti messi a disposizione in entrata del market. Alla Coop market diversamente da ICA market vi è l’avviso di stare a 1,5 metri . Pensiero… Spero che i giovani svedesi abbiano rispetto ed a cuore le persone adulte anziane… Perche se penso al loro comportamento con l’alcool… Sono sconfortato ….

Personalmente non mi devo lamentare, sono fortunato ad essere “libero” tra montagne, neve e natura ma… alcune supponenze e superficialità (apparenti) della societa svedese mi fanno arrabbiare. Incrociamo le dita!

 

BUONA PASQUA A TUTTI DI SALUTE E SPERANZA !!!!

12 Aprile Santa Pasqua tra vento e pioggia esco con Ugo a Cima Ugo😉😁. Una Bella sciata-lavata, doccia e poi pranzo con Mari. Abbastanza persone in giro ma isolate…

Buona Pasqua dalla Svezia, dalle solite scorribande del mio cane Ugo tra il ghiaccio del fiume che si stà trasformando in acqua, dalle mie skialp dove non passa nessuno, dalle semighiacciate cascate, da segni ed avvisi “umani” di coronavirus che non voglio immortalare…

 

NEWS:  Coronavirus, aumentano i contagi in Svezia. Il mea culpa del premier: “Non abbiamo fatto abbastanza”per difendere le categorie piu deboli (mentre tutti gli altri sono supereroi ahahaha)

Contronews:

Gli eretici di Stoccolma. Come e perché la stampa italiana disinforma su Svezia e coronavirus

Ricontronews:

https://www.theguardian.com/world/2020/mar/30/catastrophe-sweden-coronavirus-stoicism-lockdown-europe

 

Il lavoro in Svezia 5

Il coronavirus ha sconquassato il mondo del lavoro del globo. Gli effetti a catena sono avvertiti da tutti e cadono come macigni sopra le nostre vite, sembra. Nessuno si salva, sembra. La pandemia mette sotto pressione e discussione il concetto e il valore del lavoro e non solo. Ma vorrei parlare solo degli “effetti virali” su di esso e sulle vite delle persone.

Tutti siamo d’accordo che questo momento mette in risalto i veri valori della vita, le priorità diciamo. Ecco che ci poniamo la domanda di dove collocare, su quale gradino, il LAVORO nella nostra individuale graduatoria. Il virus ci mette in guerra tra i SOLDI e la SALUTE, tra la vita che ci dà i soldi o la salute per pensare a vivere diversamente. Chi odiava il lavoro che faceva, il virus ha fatto traboccare il vaso della pazienza. Chi aveva un lavoro passione o missione ora si sente giustamente provato ed eroe (vedi gli encomiabili dottori medici infermieri). Il virus ha etichettato il lavoro in NECESSARIO e NON NECESSARIO PER LA VITA. Voi direte, ogni lavoro è necessario… come se magna???? ok, egoisticamente, cosi, andiamo in rovina completa senza capire nulla del virus e del mondo.

Dobbiamo per forza pensare a come cambiare i nostri lavori e il LAVORO,  il suo vero etico valore. Fare un lavoro necessario per il nostro sostentamento dovrebbe significare fare un lavoro necessario alla comunità. Il mondo è global ormai, che stai scrivendo Luca!!! Non lo so, ma se penso alle guerre per produrre lavoro…mi vengono i brividi…

Vivere senza lavorare, e’ un conosciuto sito e canale. Ora più che mai attualissimo!! vivere con poco, di poco, facendo poco, correndo poco ma pensando molto!!! Venite agricoltura, lavori ed investimenti on line, sussistenza!!! DECRESCITA FELICE E CONSAPEVOLE!!!!

Venendo alle mie vicissitudini (qui in Svezia) vi devo raccontare il rapporto LAVORO-VIRUS  o se preferite LAVORO-SALUTE…che come per il resto del mondo significa rapporto tra DOVERI e DIRITTI.

Ad oggi il mio lavoro in Hotel è stoppato. Abbiamo firmato due mesi di aspettativa per mancanza lavoro ed il governo ci aiuta con il 60% dello stipendio (il restante lo mette la compagnia fino ad arrivare al 93% del normale salario) tutto questo per sei mesi (se siamo iscritti a kassa). Di certo la pandemia andrà per le lunghe… La compagnia chiude (per un pò o definitivamente?)  e forse il virus è solo un pretesto. L’hotel invece rimane aperto per i 4 irresponsabili di clienti, compresi i proprietari… La maggiorparte per fortuna sono responsabili e hanno cancellato prenotazioni e viaggi facendo tesoro ahime delle notizie e fatti italiani e spagnoli…..

APPROPOSITO DI IRRESPONSABILI……Ho appena portato fuori Ugo (anche se sono un po sick…) e sotto una nevicatona ho sentito a tutto volume gli speacker  delle affollate (…) piste di SkiStar “gridare e fare quasi festa” (domani sera le piste chiudono)!! No, così non ci siamo!! Non c’è rispetto per il momento, non c’è rispetto per i morti d’Europa…!!! ah bhe quale Europa… SKISTAR VERGOGNA !!!! POI AVETE IL DUBBIO SU COSA CONTA VERAMENTE (QUI IN SVEZIA) SE I SOLDI (LAVORO) OPPURE LA VITA (SALUTE)….?

Con questo ultimo esempio lampante credo di avere descritto ed esaurito il concetto svedese del ” teniamo tutto aperto” , “siamo un popolo di responsabili”, “controlliamo i contagi senza stopparli” …….. fiducia si, ma troppa, si passa per coglioni e miserabili moribondi. Ho sott’occhio la mortalità dei casi seri svedesi ricoverati… ed è superiore a quella italiana…… (forse usano solo la Tachipirina come ultimo tentativo o intubano troppo tardi???)

Ritorno a raccontare la mia situazione lavorativa dopo questo minisfogo… Quindi sono in aspettativa per due mesi e ricevo lo stipendio quasi pieno per sei mesi (informativa di facket). Spero di aver capito bene perchè qui niente è scontato e tutto cambia da un momento all’altro… La situazione è difficile e le spiegazioni sono scarse e confuse.

Volevo parlare di Facket e del suo contributo in tutto ciò. Abbiamo contattato questo sindacato già da qualche mese per le innumerevoli difficoltà con la compagnia, i tanti problemi di salario e contratti “illegali”, di accordi scritti (e non verbali “alla carlona e via”…), di cose strane e mobbing… MORALE DELLA FAVOLA: ogni sindacato del mondo è uguale!! ti leccano il culo ai primi tempi, ti ascoltano e ti sollevano problemi che promettono di risolvere ma poi non fanno NULLA!! perchè sono succubi delle aziende. Le aziende fanno parte di Facket e del sindacato in generale…quindi grossi conflitti di interessi…. come fanno a difendere le singole persone quando le aziende pagano di più di te a Facket per controbattere??? Tu paghi Facket (circa 35 euro al mese!!) per nulla!! Ad oggi per nulla anzi…!! Aspetto risposte esaurienti ed incisive!

Vorrei scrivere altro ma spero che le cose si sistemino soprattutto a livello sanitario e poi lavorativo! Spero di rimanere sempre forte anche se attualmente sono un po ammalato… tra tosse e mal di gola… ma se non ho febbre devo sforzarmi a cambiare aria ai polmoni e alla testa!!!! Sono fortunato perchè qui in Svezia si può uscire e contemporaneamente stare isolati (a parte market e lavoro… ma il lavoro ora è stoppato). Spero per tutti che tutto ritorni in una dimensione piu sana e vera!! Sono fortunato ad avere un amico italiano dottore che si è appena trasferito qui all’ospedale di Åre.  L’ho chiamato per informazioni su malattia e lavoro e certificati vari. Mi ha spiegato le intenzioni svedesi e come gestiscono ora il piccolo ospedale locale. Diviso a metà tra chi ha sintomi Covid (entrata a sx) e chi ha altro (entrata a dx)… ma gli asintomatici dove entrano??? C’è solo da pregare oltre che sperare ……. Un dottore poi che amaramente ti dice: Qui  salvano il lavoro mica la tua salute … fa rabbrividire ….

MA ABBIAMO FIDUCIA, RESPONSABILITA’ E PREGHIERA!!!!!! TANTA!!!!!!

 

nevicata di oggi con Ugo a spasso – VIDEO

CLICCA QUI per tutti gli altri articoli sul LAVORO IN SVEZIA

 

 

Per riflettere news 27aprile 2020 (link e traduzione sotto)

https://sverigesradio.se/artikel/7460923

“Avvertimento sull’abuso da parte dei datori di lavoro di prestazioni per le vacanze a breve termine

La radio svedese ha riferito sull’uso improprio da parte dei datori di lavoro delle nuove concessioni del governo, che sono state progettate per supportare le aziende dopo la crisi di Corona. Sebbene un certo numero di datori di lavoro costringa i propri dipendenti a lavorare a tempo pieno, hanno riferito all’ufficio delle imposte che i dipendenti sono in congedo di breve durata e il loro orario di lavoro è stato ridotto.
Diversi sindacati hanno anche notato che un certo numero di datori di lavoro sta abusando del pacchetto di sostegno del governo per aziende e datori di lavoro. Non è chiaro quanto siano diffusi gli abusi, ma alcuni sindacati hanno ricevuto diverse denunce. “Ci sono segni che ci siano difetti nel lavoro”, ha affermato Malin Eckholt, presidente della Hotel and Restaurant Association. Ogni giorno riceviamo chiamate sull’abuso di sistema.

Nel frattempo, la sezione persiana di Dari di Radio Svezia ha parlato con un uomo di nome Reza, che lavora nel dipartimento della ristorazione. L’uomo ha detto al nostro corrispondente che il datore di lavoro lo stava abusando, costringendolo ad approvare un rapporto di lavoro di tre ore presso l’ufficio delle imposte, nonostante otto ore di lavoro. Ha detto che durante il mese di aprile, mentre lavorava a tempo pieno, è stato costretto a presentarsi all’ufficio delle imposte per tre ore di lavoro sotto la pressione del suo datore di lavoro.

I datori di lavoro commettono tali frodi al fine di eludere le tasse ed evitare di pagare i propri dipendenti.

“Tale comportamento del datore di lavoro è assolutamente inaccettabile”, afferma Malin Eckholt.

I sindacati stanno riferendo agli abusi dei sussidi governativi alle società durante la crisi della Corona all’Agenzia per lo sviluppo economico del paese. Contattano inoltre i datori di lavoro per ulteriori controlli.
Notizie correlate….. ”

 

Ci dobbiamo fidare (anche se mi arrabbio)

Ci dobbiamo fidare. Avere fiducia. Che tutto passi in fretta senza poi trovare troppe macerie. Troppi morti. Mi fido della Svezia o no? Devo fidarmi. Affidarmi a chi sulla carta ne sà piu di me. Spero nel team di virologi svedesi  e in quello che fanno e propongono al Governo centrale. Tenere tutto aperto sperando nel buonsenso cittadino per il rispetto dei calorosi consigli ed avvertenze governative. Sicuramente, comunque, chiuderanno qualcosa (auspicabilmente le piste e gli hotel!!). I contagi sono sempre più in aumento e siamo oltre 4000 con 150 morti ad oggi 30 Marzo.

Il mio orario di lavoro è stato dimezzato, hotel deserto, ma c’è ancora gente che viene a sciare, molti hotel chiudono e rimangono aperte ovviamente le case ville private. Sono abbastanza fortunato perche lavorando di notte non incontro nessuno, devo solo stare attento a cosa tocco e respiro. Fare la spesa è il momento piu delicato perchè il market (a 50 metri da casa) è piccolo e se c’è troppa gente si fa la fila in cassa e non va bene. Devo stare attento pure alla zona Duved della scuola elementare e la sua mensa quando (ore 12-13) escono i ragazzi per andare a mangiare perchè si formano gruppetti di bimbi e maestre… !!

Oggi mi sono fatto coraggio e, preso sci ed Ugo, ho fatto una breve uscita sopra casa con le pelli. Neve splendida fresca di ieri e polmoni ok! Perchè ultimamente ho mille sintomi e, stare a casa a pensare troppo fa male. Malissimo al corpo che rimane sotto stress e si disabilita. Immagino a voi italiani costretti in casa per di più dal terrore e dall’angoscia … Spero che questo incubo finisca… e spero per la mia famiglia e tutte le famiglie d’Italia!

Ci stavo pensando prima….. Eppure la vita è bella!! E’ ancor più vita se sei continuamente provato, se continui a rischiare (tuo malgrado) e tuttavia nn ti fermi ne col quotidiano ne con il pensare a come fare per risollevarti! FORZA!! Prima del virus vivevamo da superpotenti, immortali e spensierati che tutto era dovuto. Ora assaporiamo quanto scemi eravamo e siamo. Quanto deboli siamo. Impareremo qualcosa da questi mesi tragici non lo so… cambieranno molte cose politiche questo si. Gestiremo i rapporti umani e la natura diversamente..? ME LO AUGURO!! Saremmo meno attaccati ai soldi e alle furberie non ci spero molto…ma… dipende da ognuno di noi… SIAMO ANCORA IN TEMPO. PER SALVARE IL MONDO VIVENTE…

PS. decisione delle ore 19 del 31.03.20 Skistar, dopo parere della Agenzia nazionale sanitaria, chiude dal 6 Aprile le piste di Åre e tutte le altre stazioni sciistiche di Svezia. Bene ma era normale, la decisione è per prevenire il collasso degli ospedali …. 

https://www.skistar.com/sv/myskistar/kundservicesupport/information-om-corona/sverige-corona/

Il coronavirus in Svezia

« Articoli meno recenti Articoli più recenti »

© 2020 Boreala Äventyr

Tema di Anders NorenSu ↑

Translate »