Ciao caro mio camperino!! Spero non ti annoi al riposo in Italia. Ogni tanto il mio papi viene a salutarti e a metterti in moto. A volte mi dimentico di te ma presto verrò a riprenderti. E questa volta per portarti e lasciarti qui o fare in modo che tu diventi un po più scandinavo. Magari con le serpentine al pavimento come tutti i tuoi cugini svedesi dalla nascita. Magari con altri accorgimenti per il freddo e l’isolamento termico. Aspettami! ciao camper Duke!