Life canceled…!

VITA CANCELLATA … ” …l’acqua mi ricorda una cosa brutta….di quando sono arrivato con un gommone…” io invece uso una comoda nave per salvarti…perdo un vero amico aldilà di ogni cosa…che mi ha dato molto ed aiutato tanto…aldilà di ogni cosa…Piango mentre ritorno nella tua odiata Svezia…che molto male ti ha fatto…ti ha cancellato la vita…. ma tu lo sai che … sono pronto per altre cose straordinarie se …perchè la migliore amicizia nasce da situazioni impensate. Grazie di tutto e ci incontreremo presto di nuovo…in situazioni migliori!! Lo spero immensamente, intanto tu sai che io lotto per te… FORZA!!! FANCULO L’ESSERE UMANO!! FANCULO IL RAZZISMO!! …. Mi avvicino a casa distrutto per tutto…e in lacrime… consapevole che manca ora un pilastro per l’equilibrio delle “avventure boreali”…

Rifugiati dalla Svezia…

“AZ… Potrei essere Tsunami ma sarò Aquila… “

Le “avventure boreali” stanno passando giorni difficili, impegnativi e di “dolore”. Personalmente avevo fatto un grosso lavoro interiore psicologico di equilibrio “boreale” (non era facile!) della mia vita e di chi mi sta appresso e, dopo un anno, ero arrivato ad una situazione appunto equilibrata. Una situazione che effettivamente nessuno conosceva (e conosce) fino in fondo (meglio cosi altrimenti qualcuno rimane scioccato). Ora, tutto è andato in frantumi, l’equilibrio si è spezzato, sogni desideri e amicizie rovinate. Il nostro caro amico, costretto a fuggire dalla Svezia, dopo quasi 5 anni di lavoro con contratto permanente, di tasse, auto, e di piu … , ritenuto un criminale dall’oggi al domani solo perchè il sistema stupido di espulsione è cosi razzista da abbattersi solo su alcune razze. Solo perchè il sistema “automatizzato” dell’ufficio migrazione statale non ha tempo di andare a vagliare tutti i documenti redatti da avvocati sanguisughe e finti! Avvocati arpie di soldi e non umani con gli esseri umani piu deboli. Il sistema politico svedese, deciso da anni, ha sbagliato i calcoli facendo entrare cani e porci per poi regolarizzare indistintamente (appunto sistema automatico stupido) tutto. Ancora peggio ora cacciare indistintamente tutti, anche le brave persone che di certo non hanno spacciato, messo niente a fuoco, solo lavorato per il bene delle casse di Skatteverket per anni!!!! I veri criminali la Svezia se li tiene , non li possono espellere perche hanno il PN!! o forse sono gia svedesi addirittura!!! o forse sono sempre stati svedesi!!!!

Capite bene che cosi il buonsenso del sistema non esiste, opto come causa la stupidità e non il razzismo… perchè non voglio pensare che tutto ciò sia dettato dal razzismo e dalla rabbia repressa. Cacciare brave persone, famiglie intere con bambini piccoli, solo perchè il sistema svedese non ha voluto riconoscere per anni le vite e le necessità non va bene se poi per dare giudizi negativi si sono inventate mille storie e scuse pur di seguire una politica dettata e programmata anni fa che sapeva dove andava a finire se non nella espulsione dopo aver spremuto tutto il succo umano.

Le persone e il mio piu caro amico qui, costretti a fuggire dalla polizia, dalle minaccie, da anni di sfruttamenti e razzismi celati e dal rimpatrio nel paese di origine coi rischi che ciò comporta per la loro vita. Le compagnie lavorative ci mettono del loro. Lo Stato fa il resto. Conclusione: azzerati 5 lunghi anni di sogni, speranze e vita normale conquistati con il lavoro ed il sudore… CHE INGIUSTIZIA!

Uno stato che accetta rifugiati per cinque anni, regolari, con documenti regolari per farli lavorare e pagare le tasse (tante) nel contempo rifiutare a loro la possibilità di avere il PN svedese definitivo per la vita. Non parlo del Visa temporaneo o permesso di soggiorno come c’è in Italia. Parlo del codice fiscale e della carta di identità italiana.

I rifugiati cosi rifiutati dopo cinque anni non hanno scelta che diventare involontariamente clandestini in altri Paesi!!! sapete perche? perche la Svezia trattiene a loro i documenti originali. Non devono scappare dalla Svezia quando questa ultima decide che non vanno piu bene nemmeno per il lavoro! Devono accettare di firmare per il rimpatrio solo cosi poi i documenti verranno riconsegnati  al paese di origine ed ai proprietari! perche? perchè la Svezia paga ad esempio la Siria per tutto questo giro e la Siria è contenta di ricevere soldi e far ritornare i propri fuggitivi a casa …

Ho fatto una cosa straordinaria in questi giorni (che pochissimi farebbero) ma sono pronto a ripeterla e farne una di piu straordinaria. Non posso dare ne spiegazioni ne fare nomi ne news. Ma non ho paura.  Questi rifugiati dalla Svezia ora ripartono da zero ed aspettano le decisioni e gli avvocati di altri Stati dove sono approdati. Capite bene come l’Europa generi “flussi interni di circolo e tratte di esseri umani” a convenienza o meno degli Stati che a volte si fanno la guerra (vedi Svezia con la Germania in consiglio europeo per gli immigrati).

L’essere fortunato europeo non può dare sensi di colpa e, di certo, fa riflettere soprattutto se, hai creato amicizie speciali come ho io! si… speciali che non ho trovato tra gli europei!!! Ma sicuramente ci sarà una giustizia divina ed un livellamento prima o poi.

Conoscere ed approssimare, lo scrivo per l’ennesima volta, ti fa ragionare, capire e a non avere paura. La paura che sento nei discorsi razzisti soprattutto italiani dove chi sparge terrore  dovrebbe  farsi lui rifugiato da qualche parte del mondo. Capire e poi poter parlare dovrebbe essere una regola per tutto e tutti. Compreso il sottoscritto che se scrive alcune cose è perche le ha provate, sentite e ricevute dai diretti interessati.

Prego per me, per Maria e soprattutto per chi non è piu con noi fisicamente, un giorno ci batteremo di nuovo il cinque con la grappa italiana in mano!!!

Luca

Ps. A detta di molti la Svezia stá palesemente violando i diritti umani (dell’ONU). Particolare, quando gli immigrati vengono imbarcati e deportati nel paese di origine vengono perquisiti e privati dei loro eventuali soldi contanti, I conti bancari invece non so che fine fanno…  Corone come virus per loro…. Ah, sono curioso di vedere come la company gestira gli arretrati di stipendio di Az (tre mesi), tfr e spettante… Come fossero soldi miei, diventero’ Tsunami se banca e company faranno le furbe!

La nuova casa di Ugo

Ho un “attrito” nel cambiare casa che dura dal 2 gennaio 2020!! Dispiace lasciare il mio vecchio stuga indipendente ed ora solitario in mezzo al campeggio! è soprattutto per Ugo (omai padrone di questo vasto territorio) che il mio attrito è durato cosi a lungo! In questa ultima settimana ho cominciato a spostare lentamente ma costantemente tante cose nel nuovo monolocale. Ops.. mi deprime definirlo cosi, preferisco casetta!! altrimenti mi viene in mente Milano e i monolocali del non respiro! Qui in Svezia fanno grandi case, grandi spazi, per chi se lo può permettere, io per ora sono stato fin troppo “bravo”, in poco tempo, ad avere un appartamento a Duved! A Stoccolma e nelle grandi città comunque sono abituati, i single, ad abitare in monolocali ancora piu piccoli del mio!!! giusto il tempo e lo spazio per dormire (murati!!!). Ieri ho acquistato, dopo il divano-letto, il puff letto ed il tavolino, anche il tavolo allungabile per la cucina, vari tappeti ed accessori per il bagno.  Risultato? se tutto allungabile ci sono tre posti letto e tre posti per il tavolo!!! Wow sembra una casa-camper!!! Mancano comunque tante altre cosette (tende e vari accessori, non parlo della tv, quella è ultimo pensiero!) ma piano piano sistemo tutto!! Ho gia fatto ispezionare e controllare da Ugo il nuovo arredamento e il nuovo ambiente e sembra che entri volentieri quando apro la porta… speriamo!

Deciso! dal primo febbraio avrò una nuova visuale quando aprirò gli occhi…

Avevo deciso pure una piccola festicciola per i primi di febbraio, ma le cose non vanno mai bene del tutto. Dovevamo stare sereni, in pace, speranzosi per il lavoro che continua, per AZ e amici… Invece ieri, 30 gennaio la mazzata dall’ufficio migration di Svezia… AZ non puo in nessun modo rimanere legalmente, nemmeno per il lavoro, nemmeno con un contratto permanente,… Politiche governative già decise da anni ed ora al pettine. Ingiustizia statale e politiche scellerate… Sia prima Che ora… Senza distinzione di sorta, con deportazioni razziali di massa… Mi passa la voglia di tutto. “Perdere” un amico e brava persona dispiace un casino…

video 285:

…Tra Gennaio e Febbraio, tra pioggia e neve, tra vento e sole, tra Ugo e sciate, tra alci e renne, si sistema lentamente la nuova dimora… Ugo sarà contento della nuova casetta svedese? Con questo video ed il prossimo lo scopriremo…

video 286 :

Quasi tutta la vita nel sito…

Si riprende la normalità del lavoro (dei lavori…) tra altalena di neve e pioggia e quindi tra appena sottozero ed appena sopra. Conseguenza? il fiume lago che attraversa la valle è per metà acqua che scorre come se fosse ottobre novembre…

Il mio effettivo trasloco ( cè la farò non vi preoccupate…😁) è a giorni anche perchè dal primo febbraio ho il posto auto incluso! Devo solo montare il divano letto ordinato on line da Jysk e non Ikea!!! strano ma esiste anche l’alternativa!! Anche perchè Ikea da Duved dista quasi 300km mentre Jysk è a poco piu di un’ora a Östersund oppure in Norvegia (Levanger dove ho acquistato il tavolino soggiorno ed altro).

Mi sto accorgendo che questo sito ed il canale youtube AVVENTURE BOREALI (ISCRIVETEVI!!! …chi ha pazienza scandinava di guardare…VEDA!😁) sono un testamento della mia vita, una mole impressionante di bit e sentiment che SPERO a qualcuno piaccia o gli sia utile!? Ci spero! Mi sento “cavia di me stesso” ma partecipante attivo delle cose, consapevole di poter scegliere e di cambiare il corso delle avventure. Avventure non è un termine dispregiativo e frivolo della vita e del cosa e come si raggiungono i traguardi! Avventure non è sinonimo di “lasciarsi andare” e “proviamo e se va và altrimenti va bene lo stesso”. Avventure vuol dire ponderare ogni passo per non finire con un piede e mezzo dentro un crepaccio. Fare e cercare di raggiungere i micro e macro obiettivi, quotidiani e a lungo termine della vita consapevoli che si può e si deve ritornare indietro se il tracciato o se la cima diventano troppo pericolosi. Oppure non più un obiettivo da seguire. Il tracciato è accidentato da molti fattori, psicologici, famigliari, affettivi, logistici. Ma cerco di raccogliere ogni bit che vedo e sento con il naso-gusto-tatto-cuore. A volte il sentiment della pelle ti porta a considerazioni forse troppo affrettate, a volte giuste. Io le esterno comunque e di certo non è bibbia per tutti!! Ma per me, nel mio piccolo devo farmi bibbia… almeno nelle cose in cui credo e vedo perche sono reali!!! Sono contento di memorizzare con foto, video, parole tutto quello che vedo, ogni giorno, per tutti. Forse dovrei passare alla fase due, mostrandomi di più, parlando di più, come fanno tutti per avere visibilità. Ma io voglio far visibile ciò che vedo e ciò che provo senza troppe parole come sto scrivendo ora. Non è mai stato il mio forte. Ecco vorrei far visibile le emozioni e non tanto chi sono e se dico cose pseudogiuste che la gente si aspetta di sentirsi dire. La comodità di dire cose scomode senza cambiarle in comode. La realta e verità sono estremamente facili nel scriverle rispetto alle cose che si devono dire per avere consenso. Non importa se magari risulti acido, negativo, incoerente…ma la realtà appunto cambia di volta in volta come pure il nostro sentiment… disgiunto dalle figurine ed etichette del questo è solo buono e quest’altro solo cattivo.

Questo sito non sò dove mi porterà, se sarà lui stesso a farmi spiccare il volo verso altri obiettivi, se mi farà ritornare in Italia, se …. ma sò di certo che per me è un ottimo strumento, la “creatura”, che mi tiene in contatto per possibili confronti con altre persone, possibile aiuto e fonte di informazioni.

Un grosso problema qui in scandinavia è l’avere amicizia, perchè in ogni caso qui, anche se sai la lingua, sei isolato. Solo. Guai allora non poter scrivere-descrivere ciò che vedi-senti-odori. Sarà allora, il SITO, il compagno ideale di viaggio, il compagno-strumento ideale di VITA e di AVVENTURE. GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE HANNO VISTO ANCHE UN SOLO BIT, PAROLA, ARTICOLO, PAGINA DELLA “CREATURA”. TACK!

Luca

 

Ps. 25.01, due giorni di nevicata e le strade sono ritornate belle colme (50cm totali) con in aggiunta il forte “ventobianco” che ha creato accumuli ancor maggiori… Uno di questi mi ha letteralmente bloccato l’auto all’arrivo del piazzale antistante l’hotel del mio lavoro… Mezz’ora di pena tra vento e neve a spalare intorno e sotto l’auto e…. tutto a posto… Terza notte di lavoro 23-07. Oggi pomeriggio sistemato il soggiorno-notte della mia nuova casa..! Ma manca il tavolo, sedie, tappeti, tende….ecc… (acquistati oggi 29 ad Östersund presso Jysk e Mio

…Tra Gennaio e Febbraio, tra pioggia e neve, tra vento e sole, tra Ugo e sciate, tra alci e renne, si sistema lentamente la nuova dimora… Ugo sarà contento della nuova casetta svedese? Con questo video ed il prossimo lo scopriremo…

 

Cose da vedere e fare a Duved-Åre

Ciao a tutti!! dopo un po di tempo ritorno! Volevo descrivere le cose assolutamente da vedere e fare quando una persona arriva a Duved-Åre, lavoratore o turista che sia. A “getto” secondo la mia esperienza, aspirazioni, godibilità…

LE ATTIVITA’:

Sciare, discesa, fondo, scialpinismo, freeride per tutti i gusti. Il comprensorio dell’Åreskutan, la montagna simbolo più alta di Åre, è davvero grande e ci sono piste di tutte le difficoltà (di giorno e di notte). Altre piste collegate ad Åre con il  bus sono quelle di Duved-Tegefjäl. Se qualcuno vuole cambiare vedute rimanendo sempre in “tema” di piste si può provare le piccole discese di Edsåsdalen, Vålådalen, Trillevalen, Storlien o Meråker in Norvegia. Dove c’è discesa c’è anche il fondo in Scandinavia, è la sua prerogativa!!! stupende piste da fondo tra boschi incantati e laghi stucchevoli. Cosi ad Åre-Björnen, come Ullådalen, Edsåsdalen, Trillevalen, Vålådalen,  Storulvån, Storlien – Meråker.

https://meraker-storlien.com/portfolio/opplev/

Non ci si annoia anche perche accanto alle piste ovviamente c’è il freeride, a metà strada tra pista e pelli. Apro ora il capitolo a me più caro ossia lo scialpinismo. Anche in questo ambito si può fare una intera stagione invernale senza annoiarsi mai e fare gite sempre diverse!!! Più o meno lunghe, piu o meno faticose, piu o meno impegnative. Non siamo sulle Alpi ma attenzione a sottovalutare… nella ampia sezione del sito LE MIE MONTAGNE troverete moltissimi itinerari provati da me. Ripeto se qualcuno volesse assaporare il gusto dello scialpinismo scandinavo e la pace trollistica sarei ben felice di ripetere gli innumerevoli itinerari assieme o provarne alcuni nuovi (vedi Sylarna, Helags o altri itinerari norvegesi-svedesi) !!

Ah dimenticavo tutte le attrezzature da sci possono essere noleggiate!! Inoltre molti negozi-loppies vendono di seconda mano tante cose…

D’estate, tutte le piste si trasformano in eccezionali itinerari di mountain bike. Åre con la sua rete di piste offroad per bike è il circuito piu grande del Nord Europa. Molti negozi vendono o noleggiano splendide bici da discesa mentre seggiovie e funivia approfittano (come tutto mondo è paese) per lo “strappo” in salita… Personalmente ho il desiderio di provare la bicicletta d’estate nella enorme vastità scandinava… sentieri e strade selvagge lunghissime…figo!

Trekking, di uno o molti giorni (appoggiandosi ai ricoveri oppure in tenda), barca, canoa, vela sul lago d’estate, corse e maratone stile alpino estive, passeggiate a cavallo (www.areridklubb.se), Slitte con i cani (Åre Sleddog Adventures ), guidare le motoslitte, nuoto indoor in piscina e gym, yoga.

Forse dimentico gli amanti della pesca (non io) ma qui è il regno della pesca d’acqua dolce e …non la nomino neppure l’altra cosa seppur regolamentata… Dimentico a torto invece il parapendio che nelle giornate giuste offre sensazioni uniche buttandosi dalla cima dell’Åreskutan.

Per tutte le attività proposte si possono guardare i siti www.exploreare.se , www.areguiderna.se and aresweden.com

Come vedete il cosa fare a livello sportivo è abbastanza direi… non posso descrivere gli itinerari e le cose provate da me ma sono davvero carine come la semplice passeggiata del Trollstigen ad Åre. Chi è pigro o chi vuole “spaccare il mondo” ad Åre trova tutto e di piu visto gli innumerevoli incontri e manifestazioni di stampo marketing che coprono le stagioni estive ed invernali.

 

LE COSE DA VEDERE:

Cascate di Tännforsen, le più alte di Svezia a 15km da Duved (incredibili) e quelle di Ristafallet (digitate sul motore di ricerca del sito). Carine pure le cascate di Handöl (mega ponte sospeso) con il caratteristico villaggio omonimo ed il kafe & museo e cappella!! Parlando di cappelle e chiese merita sicuramente una visita la chiesa di Duved, la piccola di Åre e la cappella di Storlien.  Merita ancor di più visitare il monumento a Carolina (Karolinermonumentet del 1892) magari partendo a piedi dal centro di Duved e per rive e boschi percorrere la strada sentiero appunto karolinervegen fino al monumento erto un pò piu a ovest di Duved, direzione Norvegia, a ricordo del lontano 1718-19 quando per la guerra tra Svezia e Norvegia morirono nella lunga ritirata tra le montagne più di 4000 soldati per freddo e stenti.  Qui di seguito la interessante storia (of to translate) https://sv.m.wikipedia.org/wiki/Karolinernas_d%C3%B6dsmarsch

La Karolinervegen, la strada vecchia (gammalvegen) si sovrappone a volte con la odierna strada E14. Sarebbe istruttivo ripercorrere a piedi o con gli sci questa vecchia via di comunicazione che portava e porta fino a Trondheim in Norvegia.

Se vogliamo la mondaneità non ci resta che visitare Åre, i suoi hotel e negozi. Bere un caffè al Copperhill Mountain Lodge e, per un istante, dimenticare la tua banca …e chi se ne frega!!! ahahahaah

Amanti del cioccolato? C’è la fabbrica del cioccolato di Åre (Åre Chokladfabrick) !!wow

Amanti dell’ AFTER-SKI? …. scegliete voi…

Un sito e negozio da visitare è la fabbrica del vetro https://areglashytta.se/

Com’è bello ogni tanto, staccare immergendosi nella Duved “rurale”, (Forsa Gård Duved) la definisco cosi, per il profumo di cavalli, stalle e fattorie che ti fa rilassare … Nella mia Duved, ormai, ho scoperto, grazie anche ad Ugo, tutti gli angoli e scorci, con o senza neve, dove stare in simbiosi con la natura, dove poter sedersi sulle panchine o sedie lasciate apposta per meditare di fronte alla maestosa natura scandinava. Abbiamo solo che, dopo tante attività, divertimento, lavoro e stress, fermarci per ascoltare fuori di noi cosa succede e …poi, capire cosa succede a noi ….. li dentro…al nostro corpicino fragile…

Le Alci, Renne, Linci, Volpi, Orsi che noi vogliamo vedere e vediamo ci guardano attoniti, perchè sanno che il diamante natura non è per sempre e l’uomo non lo sà o non lo vuole sapere che ……se…

 

————————————————————————————————————–

PS. Oggi 18 gennaio temperatura e meteo seguono canoni un po’ strani e soprattutto preoccupanti per il non Freddo, quello con la maiuscola. Qualcuno in Italia mi ha scritto sembra di stare a marzo… Ecco esatto siamo a marzo-aprile. E domani piove a dirotto…. Il fronte freddo non ha molta voglia di instaurarsi come il sottoscritto (e soprattutto Ugo…) di lasciare questo stuga rosso per andare a vivere nel nuovo piccolo appartamento in centro a Duved. Lunedi la consegna del divano letto forse mi incoraggera’… come l’aver già spostato molte cose…

Da oggi quattro giornate libere ma sò, che lavorerò extra qualche giorno. Intanto, oggi relax, domani forse skii 🎿.

VIDEO 284:

Vita di Svezia a Gennaio

Continua la mia vita quotidiana in un piccolo paesino di montagna in Svezia tra altalena di temperature (anomale ed assai calde per la stagione), pioggia e neve, tra poco tempo libero e molto lavoro in zone bellissime di Åre (Sadeln e Bjornen), tra camminate sulla neve ed escursioni con gli sci con Ugo sopra la mia Duved. I giorni di “buio” sono già finiti ed ora il Re Sole si scopre da dietro le montagne per qualche ora!! Siamo al 10 Gennaio ed ancora tengo stretto la mia vecchia malandata casetta-stuga del campeggio, ormai deserto. Ho fatto un pò di scatole e scatoloni per il trasloco ma prima attendo il mio nuovo divano-letto ed i tavoli con sedie poi, inizio la logistica degli spostamenti. Devo attendere pure che mi concedano il parcheggio adiacente alla palazzina. Nel video vedrete la mia prossima residenza svedese.

Primi giorni di gennaio del nuovo anno con nuove inaspettate conoscenze. Ho incontrato e conosciuto due persone in gamba qui ad Åre. Magnus, svedese amante dell’Italia, della lingua, della cultura e storia, attualmente vive vicino a Stoccolma e talvolta viaggia tra Toscana e Roma, scrittore, interprete oltre che blogger ed organizzatore di tour sciistici svedesi in Italia (Carona!) . Ci siamo conosciuti prima sui social e poi con una pizza e birra qui a Duved. Persona squisita e romantica oltre che colta. Ha recentemente scritto un libro su Duved (titolo cliccabile “Duvedselegierna“) ed è stato a fianco niente meno che ad Umberto Eco e Magris. E’ stato un piacere ed onore, grazie Magnus e rimaniamo a tiro di vista!!!

Flavio, romano, abitante a Stoccolma da 5 anni oramai, compagna svedese e due bimbi,  anche con lui una bella simpatica chiaccherata su come vediamo la nostra vita qui in Svezia, prospettive, aspettative, sogni, difficoltà… Ci terremo in contatto !

Åre e Duved attirano qualche italiano ….. di Svezia.  Ma, vorrei vedere più italiani perchè mi manca la italianità di tutto, della vita! Il mio sogno è di … va bene, lo dico, far arrivare più italiani possibili in zona Åre-Duved -Storlien per far conoscere le potenzialità turistiche oltre che sciistiche… (vedi sezione sito DA NOI) di questa zona.

Sono consapevole di abitare in un particolare paesino di montagna, tra il benessere svedese e la tranquillità idilliaca scandinava, tra bellezze naturali e a volte la confusione di persone. Ma ora ci vivo e devo fare e dare qualcosa a questo paesino come dice il mio amico Magnus. Imparare la lingua svedese (!!!) e, contemporaneamente, insegnare qualche parola di italiano sarebbe una grande idea!! Oggi mi sono proposto nel gruppo FB di Duved.

Conoscere persone in gamba e genuine  significa avere amicizie vere e maggiori cultura, senso della realtà, felicità . A volte me lo dimentico! Grazie di cuore! Luca

VIDEO 283: vita a Gennaio in Svezia – part.1

Musiche di:

SAMI MUSIC Elin Kåven _Javkan-Vanished_

Sami Music — Elin Kåven joiking – Muorat dansot – Trees dance

VIDEO 284: vita a Gennaio in Svezia – part.2

PS. mi è arrivato il pacco di Natale dalla mia family!!!! grazieeee!!! ohh le mie care introvabili fette biscottate ed il grana padano!!!!

Il lavoro in Svezia 4

In qualsiasi colloquio di lavoro, in Svezia o Norvegia, non mi hanno mai chiesto… “lei quanti anni ha?”. Infatti il “lei” non esiste come non esiste il fattore vecchiaia!! Esiste il  “va bene” , “prova”, “ti mettiamo responsabile lo stesso”!! Lo definisco “il lavoro easy and automatic”, sburocratizzato da convenzioni, paradigmi e titolazioni che non servono a nulla (se fai determinati tipi di lavori). Tutte cose che in Italia ti fanno impazzire per qualsiasi tipo di lavoro…già…

Se sei bravo e ti adatti, se hai raggiunto lo status di residente e cominci ad imparare la lingua (!!!?) allora potresti aprire un mondo in cui tu decidi dove, cosa e con chi lavorare e non sei marionetta di nessuno! (perchè hai molte scelte!) Qui, in Svezia, succede cosi… Sarei tentato allora di andare a lavorare a Kiruna-Abisko… già da questo inverno primavera… (a pochi km da NARVIK, LOFOTEN e TROMSØ…oltre il Circolo Polare Artico o CPA) mah… si valutano tante cose (l’offerta è allettante anche se per soli tre mesi ti danno l’alloggio e forse la possibilità di lavorare anche in estate)…… Nel frattempo ho un extra lavoro qui ad Åre nelle ville lussuose di Björnen. Ieri, 3 gennaio sono pure andato a fare altro colloquio a Storlien (esattamente al confine norvegese, lavoro di Hotel con aiuto market e cassa ,interessante, a chiamata, con alloggio e pasti compresi! Insomma è impossibile non lavorare in questa zona se uno vuole!!!! Se invece si vuole “sfruttare” le sovvenzioni statali di Svezia per la perdita eventuale del lavoro allora si attuano altri meccanismi… tutto mondo è paese e gli svedesi sanno bene come fare per lavorare poco o nulla ed incassare il massimo dallo Stato! Dopo tutto pagano tasse elevate!mmm…

Aprire una partita IVA o una start-up o azienda agricola (ho poche informazioni a riguardo) sento dire che è  davvero semplice e costa relativamente poco agli inizi a patto di produrre reddito poi!

La Svezia è terra di innovazione tecnologia e ricerca in determinati campi e gli svedesi ne vanno fieri! SAAB, VOLVO, H&M, IKEA, ecc….  molto più degli agiati norvegesi che si cullano col petrolio, ma beati loro!

In questi giorni stiamo aspettando notizie dalla mia principale company lavorativa e dall’hotel. Se continuera’ il lavoro anche dopo la stagione invernale oppure la società lascera’ Åre e i molti lavoratori per strada. Succede anche questo, mi spiace per i tanti colleghi amici rifugiati che grazie a questa compagnia sono riusciuti a rimanere in Svezia per lavoro anni. Non voglio fare altre discussioni ma sono fortunato europeo e spero che ciò non accada, per AZ, per tutti gli altri in costante attesa di visti, e speranze “di vita”.

Nel frattempo ci siamo iscritti al sindacato svedese del settore HOTELL OCH RESTAURANGFACKET per gli eventuali ammortizzatori (retta iscrizione 375kr/mese)

vedi i precedenti articoli de il-lavoro-in-svezia digitando “lavoro” nel motore di ricerca della home del sito

Gott nytt år till alla !!

Buon anno a tutti e tante belle cose per il 2020! A Duved le temperature sono assurde come la pioggia a dirotto di questi giorni di festa. Stasera il vento accompagna un piu sei!!! la neve da sotto gli alberi se ne và mentre le strade secondarie sono ghiaccio. Assieme ai cambiamenti climatici dovremmo cambiare noi nel nostro quotidiano ma la storia si fa veramente dura se perseveriamo  nel nostro orticello…di divertimento dannoso oltre che effimero… Si parla di ecosostenibilità! ciascuno di noi dovrebbe diventare sobrio ed attento solo al necessario, ma ciò non è sufficiente se le organizzazioni, le aziende, i comuni, le regioni, gli stati non attuano il vero ECOSOSTENIBILE!!!

Ritornando a me, domani ricevo le chiavi per il trasloco nella nuova casa… nel frattempo stanotte si lavora!

03.01.20 ieri ho ricevuto le chiavi del nuovo appartamento.  Per l’effettivo trasloco devo aspettare. Ora devo riempirlo perchè è empty completely … 😁 Badsofa, tavolo e due sedie, mobiletti… Mentre fuori è ritornata la magica bianca con vento per almeno tre giorni! Oggi nuovo colloquio di lavoro extra a Storlien (interessante) e poi sconfinamento fino a Stjordal in Norvegia con guida estrema tra vento bianco e neve… domani incontro una persona interessante svedese che parla italiano e … top secret!

4 gennaio 20cm di Farina 00, e tutto è più felicità! 🎿 🎿 🎿 IUUUHUUU (giretto a cima Ugo)

Scialpinismo

TOPPTUR – TOPPTURER – SKITOURING-SKI TUR

“In Scandinavia sciare è come respirare”

Lo sci è nato in Scandinavia, in Norvegia. Le genti del grande Nord usavano già molto tempo fá ciaspe e sci per spostarsi e fare lunghi tragitti. Il Telemark è nato nella regione omonima. Lo sci di fondo, sci alpino, o cross country è indissolubilmente tradizione norvegese, svedese, finlandese! Tutto ruota attorno alla neve ancor di più nelle zone montuose. Lo scialpinismo è diffuso e, anche se non ci sono le Alpi, le montagne norvegesi e svedesi si fanno rispettare in termini di sviluppo e di condizioni ambientali estreme. Se poi ci aggiungiamo i fiordi, la condizione della neve ed altro allora è FANTASTICO!

Per me lo scialpinismo è lo sport più bello del mondo, meglio di un orgasmo con una donna se trovi le giuste condizioni. Partire per anche soli 500 metri di dislivello (come ora faccio quando il tempo libero è poco o sono stremato dal lavoro… ) ti permette di non stancarti affatto ma di rimanere “caldo” e di buttare fuori cattivi pensieri, non pensando a nulla se non quello che fai. Poi, puoi sempre ripellare e con la stagione inoltrata (con più luce) si possono fare le gite chilometriche…

Ormai conosco tutto e devo ripetere gli stessi percorsi più volte (per questo inizio di stagione) ma questi soliti percorsi mi insegnano sempre cose nuove, a distinguere meglio le diverse tipologie di neve, capire il vento, le nebbie, quando è il momento di fermarsi e girare gli sci. Salire da soli (e con Ugo) ti mette ancora di più senso autocritico e di valutazione anche se molte volte le pendenze non sono pericolosissime. Insomma Duved è una piccola “palestra” di skialp che a me fa comodo!!! fá VITA perchè è la MIA VITA! guai se non avessi la montagna vicina….me ne sarei gia scappato!! L’auto inoltre mi permette di spaziare molto, Norvegia e altre zone lontane! Nella sezione del sito LE MIE MONTAGNE troverete un sacco di gite svolte al fine di toccare cime sempre nuove. Per quelle di giornata ho fatto quasi “il pieno” ora dovrei spostarmi veramente tanto (motoslitta?) per le montagne più alte della zona come il Sylarna ed Helags.

Partire da solo in questo sport (meglio passione) è sempre un azzardo, perchè potresti trovare serie difficoltà. Tra vento, freddo e neve, l’attrezzatura (ad esempio) potrebbe rompersi e saresti cosi un pò nella c…a. Ma ho il mio protettore Ugo oltre a quello principale che stà su in cielo! Stare da soli in mezzo al nulla per chilometri è FANTASTICO. Dico nulla per dire anima viva umana! Nessun umano in vista e molti animali potenziali a tiro di vista.

Piu sei rilassato, sciolto, positivo ed entusiasta più scii meglio! più sei felice e veloce! lo stò scoprendo sempre più … sciare è come VIVERE  E RESPIRARE! Di questa popolazione scandinava (norvegesi e svedesi) invidio la loro costanza, incoscienza, libertà di correre, di sciare (fondo, discesa o skialp) affrontando il freddo, il vento e le nebbie con la stessa naturalezza e sano masochismo che hanno quando affrontano le avversità della vita senza pesare drammi e senza i piagnistei… tutto questo fà meditare! ANCORA QUALCHE SALITA E MI AVVICINERO’ A LORO!!!!?

 

VIDEO 282 – CIAO 2019 CIAO CASETTA —–  Sami Music — Elin Kåven joiking – Muorat dansot – Trees dance 

Tre Natali

GOD JUL TILL ALLA!!🌲🌈

BUON NATALE A TUTTI!!!!

Tre Natali svedesi, tre Natali lontani dall’Italia e dalla mia famiglia…  Per cosa? A volte mi chiedo che faccio… Per lavoro? (e Ugo troverei il modo di portarlo con me…) Le cose non ritornano e vanno avanti… Il mio Natale vero è in Italia e dovrei trascorrerlo nel mio Paese perchè babbo e le renne (coi regali) non rappresentano il vero Jul ….!!!

Il Natale ti porta alle origini, alla culla, alla nascita delle nascite, a Gesù! ci porta alla nostra nascita e al nostro luogo di venuta nel mondo. Il mio luogo di nascita si chiama Italia e sarebbe giusto  essere li adesso tra i miei cari. Sventoliamo tanto il caro babbo natale con le renne e i regali ma il Natale è ben altro, almeno nei miei ricordi, educazione ed anima profonda… o forse (scherzando) ho visto troppe renne  che ormai anche il babbo mi è scaduto!!!!

Oggi 24 vigilia (nuova neve e meno 15) ho lavorato dalle 23 di ieri fino alle 6. Pseudo-dormita di 3 ore e poi di nuovo in una new company (extra lavoro) dalle 10 alle 13. Domani, Natale, si fa il bis … dal 29 al 2 Gennaio mattina giorni di lavoro…. Ma cari svedesi fate apposta a non farmi festeggiare!!!!??  AUGURISSIMI A TUTTI !!! 

SAMI JOJK – Native Northern European Music 

PS: nei prossimi articoli – IL lavoro in Svezia 4, come scrivere il CV svedese –

« Older posts

© 2020 Boreala Äventyr

Theme by Anders NorenUp ↑

Translate »