Duke in val Gardena

Dopo una notte in autogrill (prima dell’uscita di Chiusa) il camper Duke stamattina presto, ha raggiunto la sosta (per alcuni giorni di vacanze italiane) a Santa Caterina. 15€/24h senza niente, solo park mi sembra una ladreria. Fatto sta, oggi, salita alla Furchetta, una delle due cime principali delle Odle, magnifiche montagne altoatesine. Salita da solo, Ugo (salite proibitive per lui) è rimasto a casa a riposo. In salita precedevo da lontano quattro in cordata conserva. L’ultima parte della salita era molto esposta… tanto che ho chiesto se potevo approfittare delle loro corde per un minimo di sicurezza in più in discesa …  È cosi è nata una bella discesa (con doppia) , chiacchierata e ottime birre prima dei saluti….

Ora sta piovendo e fa temporale. Domani mettono buono fino al primo pomeriggio…

Mi servivano tre o quattro giorni cosi… Una ricarica tra le montagne piu belle, anche se mi manca Ugo..

14.08.20 Ritornato a casa a Dueville soddisfatto!! Quattro giorni carini sulle Odle tra Santa Cristina di Valgardena ed il rifugio Firenze, tra sole e nuvole ed alla sera pioggie e temporali. Ma in camper tutto si trasforma in casa!! Soddisfatto per le salite e le montagne viste (Odle! diciamo girate in lungo e in largo anche se le conoscevo già). Contento per aver conosciuto nuove persone ed  essermi disintossicato da cattivi pensieri e dal caldo afoso di pianura. Rimanere e riuscire a rimanere da soli e un pò “isolati” è una impresa in Italia e con gli italiani. Compagnia soft ok ma il casino dolomitico e ferragostano anche no! NO GRAZIE!!

Grazie montagna!! Lo so! tu hai il potere enorme su di me di rinnovare tutto e di iniettare fiducia e pillole di felicità che si rinnoveranno con la memoria e con la visione degli splendidi VIDEO!! Grazie MONTAGNA!!!!

Quattro giorni in camper sulle Odle!! Mi gusto la Val Gardena (Santa Cristina) in libertà. Salgo le cime principali delle Odle (Gran Furchetta, Sass Rigais, Odla di Valdussa, Seceda…), conosco nuovi amici, vivo il camper Duke per quello che sa dare il camper: gioia, libertà, rifugio ed appagamento. Diciamo dopo aver sudato ed aver conquistato una cima si mangia, si “doccia” e si dorme in altrettanta libertà…. diciamo quindi DOPPIA LIBERTA’!! Stupendo!!! Video prima parte.

La Norvegia in video

La mia Norvegia prima delle AVVENTUREBOREALI  ….

NORWAY NORDKAPP -2016 – in camper

Le soste notturne nei 9500km percorsi:

1-Dueville – Monaco Nord (lungo autostrada) D

2-Falster (via lungo paese) DK

3-Kungälv (40km a nord di Goteborg) S

4-Oslo nord-Frogner NO

5-Berkak Camping NO

6-Grong NO

7-Prima di Fauske NO

8-Trømso nord verso Kovaloia NO

9-Prima di Alta NO

10-Caponord NO Δ

11-Camping Hammerfest NO Δ

12-Talvik verso Langfjord NO Δ

13-Volan (hotel) parking NO

14-Harstad centro NO

15-Svolvaer dopo Kaval NO

16-Ballstad camping NO

17-Reine Δ NO

18-Svolvaer lungo strada per Narvik NO

19-Andenes camping NO

20-Fauske centro NO

21-Bødo centro NO

22-Moisjen stazione NO

23-Katval-Stiørdal NO

24-Høtringer Δ NO

25-Camping presso Vingrom-Lillehammer NO

26-Kungalv 40km prima di Goteborg S

27-Rostock sud D

28-Norimberga sud D – Dueville

Δ=camminate , viola=camping o park a pagamento

 

VIDEOCLIP DI MARI

UGO IN NORVEGIA 2016

14 Agosto Arrivo a Trømso

15 Agosto Verso Caponord 1 parte ;  Verso Caponord 2 parte

16 Agosto CAPONORD

17 Agosto Honninsvag

18-22 Agosto  Hammerfest e LOFOTEN parte 1   ;   LOFOTEN parte 2

23-25 Agosto VESTERÅLEN

28 Agosto Da Lødingen a Bognes

 

NOVEMBRE 2016 A BODØ

(in aereo, da solo, miniesperienza di Workaway)

 

 

Svezia e Norvegia 2014

02 Agosto STOCCOLMA

03 Agosto da Kiruna ad Harstad (NO)

04 Agosto Trømso

05 Agosto Lyngen ed Alta

06 Agosto verso Caponord

06 Agosto Caponord

07-8-9 Agosto Oslo-Copenhagen in nave

 

La Norvegia nel 2002 (i fiordi) (come era Oslo senza i palazzoni…)

Le cicale italiane

(Chi acquista direttamente da avventureboreali.com/productsbooking su Amazon, aiuta al mantenimento del sito. Mille grazie a tutti !! Il prezzo per voi non cambia ed io ricevo il 3%)

Sto maledetto caldo… Vorrei essere in Scandinavia, 18°, Ugo in Festa, il sottoscritto pure… Devo raccontare Cosa sto combinando in Italia (per la verità … poco). Commissioni, previsioni e speranze … Mi devo schiodare da questa pianura inchiodata dall’afa e dal caldo. Appena ho il camper riparato (cose da poco) vado per qualche giorno al fresco dei monti …. Prima che “arrivi” il dentista ….. E Ugo come sta? Bene dai, è riuscito a fare l’ecografia-controllo senza sedazione.  Ha fatto antirabbica ed è pronto (quasi) per partire verso il grande Nord…. Se mi viene un video, vi racconto meglio tutto e di più…. Siam in attesa di lavoro scandinavo …..

 

Tempo e Verità

(Chi acquista direttamente da avventureboreali.com/productsbooking su Amazon, aiuta al mantenimento del sito. Mille grazie a tutti !! Il prezzo per voi non cambia ed io ricevo il 3%)

 

Quello che ho scritto, fino ad ora, in questo Blog, non lo cancello, non lo riscrivo, non lo rinnego. Fa parte della mia piccola storia, piccoli vissuti, veri, ai miei occhi. Gli altri, con altri occhi vedranno altre realtà! Il passato non si dimentica mai! Il passato lo si assimila per cambiare in meglio, cambiare magari opinione. Questo non vuol dire essere incoerenti. Le idee possono cambiare come le opinioni, la coerenza nei valori e nelle proprie passioni, invece, deve essere immutabile!! Anche se ci sono i terremoti!! Anche se rischi contro le ingiustizie di questo mondo… Anche se i tuoi valori portano veramente a rischiare come mi è successo…

Il trascorrere del tempo non deve preoccuparci. Le altalene della vita nemmeno. Quando sei giù saprai che andrai su. Quando se su…. andrai giù. È come quando decidi di salire una montagna. E’ cosi! L’importante è spostare l’asse dell’altalena possibilmente sempre più in alto. Se qualcuno è rimasto offeso o irritato per alcuni articoli scritti mi scuso.  Se qualcuno è stato deluso perchè ho ridimensionato il mito Svezia dicendo cose non solo positive …non ci posso fare niente. La verità (la propria verità? ) molte volte è scomoda e non trattabile… sempre che la si trovi e la si indovini!!! Di certo, non ho la pretesa di catturare la verità assoluta nella mia ampolla….

Dopo tre anni di vissute avventure…diciamo quattro o forse piu (visto che anche in Italia erano avventure preboreali) un momento di riflessione e di stop ci vuole. Molte cose private e delicate non verranno mai raccontate. La privacy è privacy (per me). Per questo non diventerò mai uno youtuber o un chissa cosa. Non era e non è nella mia volontà raccontare e farmi vedere in tutto e per tutto. Potrei raccogliere i tanti fatti, incontri, foto, articoli e video delle esperienze, speranze e vissuti e fare un voluminoso libro. Ma nemmeno questo, per ora, è mio desiderio. Non è nemmeno nella mia testa far vedere sempre situazioni pimpanti, felici e “drogate” per trasmettere obbligatoriamente gioia effimera e frivolezze che tantissimi blogger esteriorano per  rincorrere i propri “fans” e i soldi… dimenticandosi la vera vita!!!

Dopo tre anni di Diario ringrazio chi riesce a leggere ancora queste mie avventure. Sono avventure anche dello scrivere. Spero che gli scritti non siano troppo contorti, complicati (anche per criptare la privacy) e sgrammaticati e che facciano emergere le mie emozioni ed aspirazioni future. Spero che qualche articolo (e video! ISCRIVETEVI AL CANALE YOUTUBE!) sia utile a qualcuno aspirante scandinavo o semplicemente a incuriositi del misterioso e incantevole Grande Nord. Grazie!!! Luca

PS. A volte mi domando…perche scrivo e per chi… ma ora che l’ho fatto mi sento meglio! Mi sento bene. Buffo no? E l’altalena risale…

 

In Italy!!

(Chi acquista direttamente da avventureboreali.com/productsbooking su Amazon, aiuta al mantenimento del sito. Mille grazie a tutti !! Il prezzo per voi non cambia ed io ricevo il 3%)

Siamo in Italia!! Dopo essere partiti il 23 Giugno da Duved e, dopo due settimane di soggiorno nella regione tedesca di Brandeburgo assieme a un caro amico, siamo arrivati nella mia cara family alle ore 22 del 14 Luglio. Abbiamo passato mille preoccupazioni, decisioni, gioie e tensioni ma è andato tutto sommato bene!! Non posso scrivere molto delle due settimane tedesche. Tra un mese, quando le cose si “sistemeranno” (lo spero con tutto il cuore), racconterò e festeggerò (e documenterò con foto)!!! Ritornerò in zona Berlino per una terza ubriacatura!! Ubriacarsi per condividere sofferenze e gioie, a volte, fa bene e si fà del bene!!

Due settimane sono servite a conoscere un poco il sistema Germania, a conoscere nuovi spazi, in vera, sincera amicizia.

Il saluto alla Germania ed al mio amico ha fatto emozionare e piangere, convinto e speranzoso del proseguo di tutti!!

Dopo aver varcato L’Italia e aver visto il centro storico bellissimo di Vipiteno “invaso” dalle mascherine le nostre membra attonite e stanche hanno ripreso il viaggio verso il Veneto.

Ora, sono frastornato dagli spazi ristretti, dalle strade italiche mezze rotte in stato primitivo, dalla famosa Pedemontana ancora in fase cantiere, dalla confusione di macchine, segnali e dalla confusione di psiche umane.

L’arrivo a Povolaro dalla mia famiglia ha avuto la conseguenza di un saluto caloroso ma distanziale-fugace coperto dalla mascherina…

16 Luglio, ho intrapreso una “nuova strada”, un nuovo “stato” ossia “l’assieme ma a debita distanza” per pensare meglio e valutare attentamente i prossimi sei mesi o più … (mi stoppo qui).

Visitando e pregando la Madonna di MonteBerico ho avvertito quello che gli italiani hanno passato in questi mesi. Ho avvertito rassegnazione, depressione, frustrazione e rabbia. Ho pregato per me, per le persone a me vicine e per l’Italia.

18 Luglio, ho portato Duke al lavaggio esterno. Ne aveva proprio bisogno! Internamente sarà un lavoraccio. Devo sistemare pure la doccia del bagno perchè perde acqua dalla guarnizione del rubinetto. Lunedì faccio la revisione-check camper anche se per la questione Covid potrei rinviarla al prossimo anno ma, chissà dove sarò io? In questi giorni di relax e confusione mentale cerco di  sistemare piu cose possibili e poi farmi qualche giretto da “camperistalpinista” !!

Ugo ha ritrovato il suo territorio da controllare estrenuamente, difatti continua a correre, abbaiare e fa la guardia alle persone che transitano per la campagna… Sta bene, ieri gli ho fatto il vaccino pentavalente piu quello della filaria. A breve avrò un appuntamento con il cardiologo per controllo e rinnoverò la antirabbica in vista del ritorno in Scandinavia. Ugo ha ritrovato i suoi compagni di casa Bia e Bombo. La Mari invece è partita ieri mattina per ritornare in Salento.

Un saluto a tutte le cicale italiane!!

 

Ps. Se qualcuno vuole info e curiosità per una possibile vita in Svezia e Norvegia sono disponibile on line o face2face (se abitate in zona) a chiacchierate amichevoli.  

 

VIDEO —- Da Berlino a Vipiteno, tra amicizia, voglia di libertà e serenità. Si ritorna verso l’Italia tra mille emozioni contrastanti….

 

UN ANNO FA’…

 

Un lungo viaggio

(Chi acquista direttamente da avventureboreali.com/productsbooking su Amazon, aiuta al mantenimento del sito. Mille grazie a tutti !! Il prezzo per voi non cambia ed io ricevo il 3%)

“In un lungo viaggio non c’è ne andata ne ritorno… Esiste solo la consapevolezza di stare nell’istante mutevole del presente… come si preferisce, da soli, o assieme agli amici più veri…”

 

Siamo partiti da Duved (Svezia, Jämtland), il 23 Giugno mattina tra mille tentennamenti e, lentamente, siamo arrivati a Mora dove abbiamo sostato e pernottato con l’intenzione, il giorno dopo, di visitare il centro (mai  visto).

Il camper Duke (da sabato 27 sera) è arrivato alla meta della metà del viaggio (Germania) dopo un lungo e lento trasferimento (e molti pensieri, preoccupazioni “di confini”, “chiamate lavorative” …) passando e visitando come già detto la bella Mora, le strade nuove E16, 62, 240, 63 fino alla carina Mariestad sostando nel semicampeggio Centrale. A Mariestad abbiamo acquistato le introvabili mascherine in una delle farmacie centrali. Prezzo? 200kr per 10pz.

Il 30 Giugno, siamo ancora in Germania del nord (Brandeburgo), a pochissimi metri dalla Polonia per restare alcuni giorni assieme ad un caro amico.

 

… ah vi devo raccontare le avventure per passare i confini danese e tedesco in attesa di sapere come il nostro corpo, mente, anima accetteranno di essere di nuovo nel nostro martoriato Belpaese…

Bhe, dopo il traghetto di Helsingbør, al successivo checkpoint danese di Helsingør la polizia ci attendeva coi fari accesi (erano le 23 di venerdi 26) e noi tesissimi pronti coi nostri passaporti. Il polizziotto ci ha chiesto pass, dove andiamo e quanti eravamo in camper. Ugo per fortuna non si è fatto vedere ed è rimasto (stranamente) dietro al camper… meglio cosi… Il polizziotto ci ha avvertiti di “approdare” direttamente in Germania ma… noi ci siamo fermati per passare la notte in un’area di sosta danese. L’approdo germanico invece è stato piu soft, nessun stop e via verso Berlino…(e qui finisce la fase uno del viaggio ed inizia la fase due…)

 

Ieri, 4 Luglio, abbiamo visitato in maniera “fast” Berlino, mentre la settimana prossima ripartiremo dalla Germania. Piano piano, cosi, il viaggio continua con la fase tre… quella più difficile, che implica salutare amici ed entrare in Italia.  Questa terza fase sarà comunque piena di ottimismo, speranza e gioia!

Sto editando foto e video di questi ultimi giorni. Non è facile scrivere e descrivere con foto video e preservare allo stesso tempo una certa privacy dettata dalla situazione che vi racconterò. In questi ultimi giorni di riflessione, amicizia, pensieri e a volte confusione il sito è rimasto in standbye. Ma, a volte, il silenzio e il non raccontare fa bene per ripartire con più entusiasmo.

Immagini del viaggio di ritorno verso l’Italia. Le avventureboreali si fermano per alcuni giorni in Germania del Nord. Superati senza troppe ansie i confini Svezia-Danimarca e Danimarca-Germania con il caro camper Duke targato Italia.

 

 

Sistema Svezia e rientro temporaneo in Italia…

(Chi acquista direttamente da avventureboreali.com/productsbooking su Amazon, aiuta al mantenimento del sito. Mille grazie a tutti !! Il prezzo per voi non cambia ed io ricevo il 3%) 

Chiacchierata (lunga ma da ascoltare fino alla fine!) sulla vita in Svezia: sistema lavoro, coronavirus, società con alcuni pro e contro. Il rientro temporaneo in Italia desta un pò di preoccupazione ma è programmato da tempo. Lavoro o non lavoro quindi, devo rientrare con il camper per riabbracciare i miei cari dopo 13 mesi svedesi. Anche queste sono Avventureboreali.com !!

 

19.06.20La difficoltà della partenza, lasciare casa per ritornare (temporaneamente) alle origini è dura. Quest’anno particolare ancora di più… Ho Mille pensieri mentre cammino a mezzanotte con la luce scandinava che già mi fa venire la nostalgia….

 

 

Disoccupazione svedese

Dal 3 Giugno sono disoccupato, purtroppo. L’effetto virus ha fatto gravi danni anche qui, stoppando turismo, lavoro ed hotel… a tempo imprecisato. Dopo due mesi di mobilità svedese (aiuto statale del 60% dello stipendio) ora è scattato il licenziamento o l’annullamento del contratto da parte della compagnia. Ci siamo subito registrati ad A-Kassa  settore ristorazione hotel. A-Kassa è il corrispettivo dell’INPS italiano (è impreciso affermare questo ma è per rendere l’idea)  e gestisce la parte dei pagamenti ed indennità. Inoltre la domanda per l’indennità di disoccupazione prevede obbligatoriamente l’iscrizione all’ufficio di collocamento svedese cioe all’arbetsförmedlingen (eseguito oggi online, senza non piccole difficoltà …) Tutto ciò per avere la disoccupazione ed un aiuto economico per i prossimi mesi e per cercare nuovo lavoro. Non conoscendo benissimo lo svedese ci si aiuta meglio tra operazioni online e mail rispetto a telefonate anche perchè si fà fatica a prendere la linea (intasate!).

Dunque A-Kassa paga indennità a seconda di quanto uno ha lavorato nell’ultimo anno addietro. A seconda poi di altri parametri e formazione famigliare  genera il compenso spettante. A patto di essere iscritti e rispettare le direttive dell’arbetsförmedlingen (compilazione settimanale delle proprie attività, stato e ricerche lavorative). Quest’ultima fissa un appuntamento telefonico per parlare della tua situazione e per analizzare cosa cerchi come lavoro, delle tue competenze e delle eventuali offerte. Mi chiameranno tra 4 giorni per un colloquio di mezz’ora.  In base alle mie preferenze ed aspirazioni mi offriranno delle opportunità (se già in essere) a cui io non dovrò troppe volte rifiutare  pena l’annullamento dell’indennizzo.

A-Kassa è una assicurazione volontaria (non dipende dal datore di lavoro) che costa 150kr circa al mese. Per la situazione eccezionale di quest’anno anche i non iscritti a forme di assicurazione lavorative possono ricevere comunque un aiuto minimo di 8000kr al mese (circa 800 euro) fino a un massimo, a seconda dei casi, di 25000Kr. In ogni caso al max 80% del tuo stipendio per determinati mesi e poi a decrescere.

Vedrò come e cosa succederà per questa cosa, ovviamente nuova per me, ahime. Non deve essere sinonimo di ansia e di preoccupazione! Abbiamo lavorato tre anni consecutivamente e quindi spero che ci aiutino per qualche mese finche non migliora la situazione lavorativa. Stà di fatto che stiamo cercando lavoro in Svezia e Norvegia per la stagione estiva ed invernale. Quest’ultima ha piu chance di ripartire con più vigore. Aspettiamo news e poi in base a queste, materializziamo l’idea del rientro in Italia per riabbracciare, dopo un lunghissimo e drammatico anno, i nostri cari…

PS. Aggiornamenti…  siamo al 23 Giugno: chiamata telefonica-colloquio di un’ora con l’ufficio di collocamento svedese e con l’interprete italo-svedese. Tante domande e lunga chiacchierata utilissima per entrambe le parti. Sistema direi efficiente. E’ rilevante e obbligatorio rispettare e compilare mensilmente il piano stretegico personale di lavoro.  Il sito web dell’ufficio collocamento e la pagina personale è da conoscere e gestire ma dopo poco si comincia a capire!

14.06.20 Domenica di caldo, sole e dolce far niente. Venerdi scorso ho ricevuto la chiamata dell’ufficio di collocamento svedese (arbetsförmedlingen) per una breve chiacchierata . Ho ottenuto il risarcimento per disoccupazione ma devo rapportare quello che faccio per essere attivo nella ricerca del lavoro. Hanno controllato se ci sono, dove sono, e se cerco. Il sistema di gestione mi sembra un pò labirintoso ma giusto anche se si ha l’impressione di giocare coi bambini a guardie e ladri…Sul sito ho la consolle per controllare la situazione e il mio diario di attivita. Frequentare seriamente (finalmente) un corso di SFI vale come attività!! La gestione dei risarcimenti disoccupazione è in tilt, moltissime persone sono nella mia condizione. Venerdì mattina ho anche fatto un colloquio skype per lavorare nella raccolta fragole e frutti in Norvegia. Attendo riscontro.  Speriamo che abitare in Svezia al giorno d’oggi non sia un problema per quarantena e paure da virus …. lazzaretto?

Nel frattempo … acqua ed attesa tra microvisite svedesi… vedi il video sotto

La Svezia da amare

La Svezia da amare, quella fatta di natura, montagne, foreste, animali, fiumi e laghi. Di sole, vento, pioggia, neve, silenzi ed isolamento. Questo adoro e non il sistema uomo, il “sistema popolo”, comune per l’intero globo. Dove passa e staziona l’uomo infatti la natura soffre, vacilla ma a volte si vendica.

In un solo giorno anzi in una sola serata vedere contemporaneamente gufi, lepri, gru, pernici, alci piccoli e grandi, renne e caprioli ti da immensa gioia e profondo rispetto e amore verso questa natura svedese… Che è di nessuno!!

video in diretta fb 1

video in diretta fb 2

 

06.06.20 : GOD NATIONALDAG SVERIGE!

Presto in Italia ma nel frattempo…

Presto, a giorni, le Avventureboreali.com saranno in Italia per riabbracciare le persone care… (ci riusciranno???) Nel frattempo si godono gli ultimi scorci di stagione invernale, Svezia e natura…

 

Ps. La Germania apre alla libera circolazione di tutti i turisti il 15 Giugno (entrate ed uscite dai confini nazionali), l’Austria non si sa, al momento rifiuta gli italiani in entrata ma chi proviene dalla Germania per l’Austria? Dal 3 Giugno gli italiani possono uscire dai confini nazionali per essere bloccati 50 metri dopo dalle rispettive barriere nazionali estere… Mah CHE CASINO!! QUESTA SAREBBE LA LIBERA (aggiungo comunitaria) CIRCOLAZIONE DI MERCI E PERSONE ? TRATTATO DI SHENGEN messo a dura prova dalla contagiosità di un virus che sta facendo notare tutti gli egoismi e le diversità degli stati membri……dell’Europa cosiddetta unita…

Mettiamoci d’accordo! Comuni intenti di gestione altrimenti è un caos di info e logistics oltre che un aumento di stress….

Non parliamo della Svezia, vista come la monella d’Europa, la disubbidiente che dovrà essere castigata in qualche modo… Già ci pensano Danimarca e Norvegia a proibire agli svedesi e a chi proviene dalla Svezia di calcare il loro territorio! Forse non avendo pero’ tutti i torti…..🤔

« Articoli meno recenti

© 2020 Boreala Äventyr

Tema di Anders NorenSu ↑

Translate »